Comune di Novedrate
> Home > COMMERCIO > Vendita al dettaglio su aree private > Vendita di cose usate e antiche


COMMERCIO DI COSE USATE O ANTICHE

Tipo di procedimentoProcedimento Automatizzato [art.5 DPR 160/2010]

DefinizioniCOSE USATE: beni che conservano, dopo il deterioramento dovuto all’uso, ancora un valore economico, sebbene diminuito, oggetto di possibile contrattazione economica; non rientrano in questa categoria le cose usate prive di valore o valore esiguo quali, ad esempio, vestiti, chincaglieria, bigiotteria e cose di poco conto;

COSE ANTICHE: beni che, a prescindere dall’uso precedente, con il decorrere del tempo hanno acquisito un interesse storico, archeologico o artistico (mobili e oggetti d'arte, oggetti di pregio o preziosi, autoveicoli d'epoca).

ProceduraPROCEDIMENTO AUTOMATIZZATO – Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA)
Presentazione della SCIA allo Sportello unico per le attività produttive comunale (SUAP) o, nel caso in cui la SCIA sia contestuale alla Comunicazione unica, presentazione direttamente presso il Registro Imprese della Camera di Commercio (CCIAA).
A seguito del rilascio della ricevuta telematica da parte dello SUAP o della CCIAA, si può avviare immediatamente l’attività o l’intervento di modifica.
Copia della ricevuta deve essere mantenuta presso l’esercizio di vendita.

Si ricorda che il commercio di oggetti preziosi (oggetti costituiti, in tutto o in parte, da metalli preziosi quali oro, argento, platino, nonché le pietre preziose quali diamanti, rubini, smeraldi, zaffiri, i coralli e le perle, anche se venduti sciolti) è subordinato ad autorizzazione rilasciata dalla Questura.

Modulistica e AllegatiLa Regione Lombardia con la D.D.G. 18 marzo 2011 n.2481 (pubblicata sul BURL S.O. n.12 del 22 marzo 2011) ha approvato i nuovi schemi di dichiarazione e relativi allegati in attuazione della L.R. 2 febbraio 2007 n.1, art.5 e della disciplina SCIA di cui al D.L. 31 maggio 2010.
- MODELLO A - Segnalazione Certificata Inizio/Modifica Attività (SCIA);
- MODELLO B - Segnalazione Certificata di Subingresso / Cessazione / Sospensione e Ripresa / Cambiamento ragione sociale di attività produttiva;
- SCHEDA 2 - Requisiti morali e professionali per le attività di vendita e somministrazione di alimenti e bevande;
- PROCURA SPECIALE ai sensi dell’art.1392 c.c. - Incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica della SCIA.

La SCIA dovrà essere corredata da una serie di allegati, diversi a seconda della tipologia di attività e di intervento:
- copia del documento d’identità di tutti i soggetti che sottoscrivono la SCIA (o la procura speciale);
- planimetria dei locali in scala non inferiore a 1:100 (con l’indicazione per ogni locale di destinazione d’uso, superficie, altezze e operazioni che vi si svolgono);
- copia atto di cessione o dichiarazione notarile (in caso di subingresso o variazioni societarie).

Codici ATECO 200747.79 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI ARTICOLI DI SECONDA MANO IN NEGOZI
47.79.10 Commercio al dettaglio di libri di seconda mano
47.79.20 Commercio al dettaglio di mobili usati e oggetti di antiquariato
47.79.30 Commercio al dettaglio di indumenti e altri oggetti usati

Indicazioni operativeNel modello SCIA la tipologia di attività da indicare è quella di cui al punto 1.7.2 (Attività economiche non alimentari – altre attività di servizio – altro), indicando la dicitura “Commercio di cose usate o antiche”.

Allegati
img_20Autocertificazione AntimafiaAutocertificazione Antimafia (DPR 252/1998 Art.2 comma 3)
img_21S.C.I.A. Scheda 1Scheda 1 - Attività di vendita ex art.7 D.lgs.114/98, forme speciali di vendita ex artt. da 16 a 21 del D.lgs.114/98 e somministrazione ex art.68 comma 4 L.R.06/2010
img_22Atto di AssensoModulo da utilizare qualora più persone acconsentono che uno di essi presenti la SCIA per conto della società
img_23SCIA per Commercio Usato e AnticoSegnalazione Certificata di Inizio Attività per Vendita Cose Usate e Antiche